3Drhino.6-slide01-update-1

Rhino 6 - Novità sulla Visualizzazione Progetti e Rendering

McNeel porta con la nuova versione Rhinoceros 6, svariate novità, atte alla semplificazione nell’utilizzo di alcuni tools specifici, tra cui quello di visualizzazione dei progetti che si andranno a creare su questa piattaforma.

Ecco le novità:

Opportunità di presentare il proprio lavoro in due modalità: “Bozza” e “Alta Risoluzione”.

  • ISTANTANEE PER PLASMARE VELOCEMENTE LE IDEE

Le funzioni “Cattura Vista su File” e “CAttura Vista su Appunti” presentano ora una pratica finestra di dialogo.

  • RAYTRACING

Rhino 6 include ora una modalità della vista di raytracing interattiva gestibile in tempo reale (accellerato sull’unità GPU di moderne schede grafiche CUDA e OpenCL).

  • IMPOSTAZIONI PREDEFINITE MIGLIORATE

In Rhino 6, le impostazioni di rendering predefinite sono molto più chiare. Le nuove impostazioni vengono applicate in un ambiente che simula il tipico studio fotografico reale (sfondo bianco, piano orizzontale regolato automaticamente, luci ed ombre tenui).

  • GESTIONE MATERIALI SEMPLIFICATA

E’ stata resa più facile la creazione e assegnazione dei materiali, che presentano una nomenclatura più semplice ed una completa libreria di materiali, con texture su scala reale pronte all’uso.

  • FEATURE

– La vista di rendering mostra i materiali così come appaiono in preview.

–  Aprendo in nuovo Browser della Libreria, possiamo ora navigare e scegliere tra centinaia di materiali e texture.

– E’ possibile ora cercare, filtrare per nome, etichetta o addirittura in base alle note dei materili, ricerca tramite preferiti.

– Possibilità di assegnare i materiali per faccia, così da non dover estrarre le facce, o esplodere il modello, per cambiare il materiale.

– La trasparenta su sfondo, gestita con canale alfa funziona esattamente come ci aspettavamo, non occorrè più sapere come mascherare la trasparenza.

  • TUTTO IN UN SOLO POSTO

Concentrazione degli strumenti di rendering in un unico pannello.

– Possibilità di scegliere una vista specifica, una vista con nome, o un’istantanea, non più solo i rendering relativi alla vista attiva.

– Impostazione della risoluzione, con blocco delle proporzioni.

– Possibilità di combinare ambienti separati per l’illuminazione, i riflessi e lo sfondo visibile.

– Semplice e chiara impostazione della posizione del sole.

 

  • POSIZIONAMENTO DECAL

– Posizionamento Decals migliorato e semplificato.

– Srotolamento UV funziona con più oggetti, semplificando la configurazione delle mappe texture.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Post comment