AR / VR

AR / VR

Siamo specialisti di Realtà Virtuale, professionisti creativi con anni di esperienza nella CG e nella produzione di contenuti ad alto impatto visivo.


Abbiamo unito la nostra esperienza nel design digitale, agli effetti visivi e alle nuove tecnologie immersive e di realtà virtuale.


Lavorando in collaborazione con i nostri clienti creiamo ambienti immersivi AR/VR.

Augmented Reality

CHE COS’È LA REALTÀ AUMENTATA?

La realtà aumentata (AR) è una sovrapposizione di contenuti digitali, nel mondo reale, attraverso uno schermo.


Gli enormi vantaggi della “Augmented Reality”, rispetto alla sorella maggiore “Virtual Reality”, risiedono sicuramente nell’accessibilità e nella semplicità di utilizzo, che ora, grazie ad Apple e Google, è davvero diventata alla portata di tutti.

COME FUNZIONA LA REALTÀ AUMENTATA?

Utilizzando la fotocamera e i sensori di movimento di un telefono o tablet, la realtà aumentata rileva i punti nell’ambiente e li tiene monitorati mentre sposti il dispositivo.


Con la tecnologia AR, non si crea soltanto una simulazione 3D di uno spazio, ma si può “appuntare” gli oggetti su un punto, modificandone realisticamente la scala e la prospettiva.

USI E APPLICAZIONI DELLA REALTÀ AUMENTATA

La realtà aumentata può essere utilizzata per consentire ai consumatori di interagire con i prodotti, prima di acquistarli, per mostrare ad esempio come un complemento di arredo potrebbe apparire nel proprio salotto.


Può essere ad esempio utilizzata per decorare in tempo reale uno spazio virtuale, o visualizzare in anteprima le portate presenti nel menu di un ristorante. Le possibilità sono infinite. La tecnologia AR offre un nuovo modo di coinvolgere il pubblico, rendendo ancora più sfumato il limite, di ciò che è reale, da ciò che è immaginario.

Mixed Reality

QUAL’È LA REALTÀ MISTA E COME FUNZIONA?

“Mixed Reality” è un avanzamento significativo dell’ “Augmented Reality” (AR). Le esperienze di realtà mista promettono di essere una tecnologia veramente rivoluzionaria. In un ambiente ibrido, gli oggetti virtuali interattivi possono essere ancorati all’ambiente fisico, mescolando perfettamente il reale ed il virtuale. Microsoft “HoloLens” è il miglior esempio di “Mixed Reality” fino ad oggi.


Anche se la premessa principale di AR e MR è molto simile, la differenza fondamentale è la tecnologia di base. “Mixed Reality” (per il momento, almeno) è basato su cuffie ed un visore, mentre AR è visualizzato attraverso uno schermo piatto come smartphone o un tablet.

USI E APPLICAZIONI DI MIXED REALITY

“Mixed Reality” può essere usato da tutti, dall’intrattenimento al business. Ad esempio, sono già in fase di sviluppo applicazioni e videogames MR, che possono essere riprodotti o utilizzati senza la necessità di un controller palmare separato. Consentendo agli utenti di collaborare in un ambiente di lavoro virtuale, le aziende possono visualizzare nuove idee e realizzare piani digitali in ambienti reali, migliorando l’efficienza e l’interattività. Le case automobilistiche come la Jaguar sviluppano veicoli con tecnologia VR da due decenni e alcuni hanno già utilizzato MR. I loro modelli di auto più recenti sono stati progettati utilizzando “l’imaging di MR” nel processo di sviluppo; questa tecnologia potrebbe trovare la sua strada nell’uso comune per tutti i produttori di veicoli, non solo nelle prime fasi di progettazione, ma anche come supporto per la guida di prova. MR è attualmente utilizzato anche in altri settori per la progettazione e ingegneria di modelli e progetti, formazione medica e pianificazione agricola.

MIXED REALITY NELLE NOSTRE VITE QUOTIDIANE

La “Mixed Reality” ha il potenziale per migliorare molte aree della nostra vita, e cambiare il modo in cui percepiamo e ci interagiamo con il mondo che ci circonda. Immagina di guardare il tuo frigorifero e vedere una vista trasparente degli articoli all’interno, insieme a una rappresentazione visiva delle date di scadenza e l’opzione per spuntare gli elementi e aggiungerli a una lista della spesa. Immagina la storia con i bambini, dove invece di leggere una fiaba, gli “HoloLens”, trasformano la stanza del tuo bambino in una foresta incantata. Questa tecnologia è anche destinata a svolgere un ruolo vitale nella vendita al dettaglio; non solo le aziende possono rendere le loro visualizzazioni in-store, ancora più interattive e accattivanti, ma possono anche migliorare le loro piattaforme di e-commerce, consentendo ai clienti di provare i prodotti virtualmente, prima di acquistare. Ad esempio, se stai cercando di ordinare mobili, la realtà mista può aiutarti a ridisegnare la tua stanza per vedere come potrebbe apparire nel contesto, un nuovo divano o guardaroba.

Virtual Reality

La nostra esperienza nella produzione di realtà virtuale, può aiutarti a costruire mondi su misura, per entusiasmare il tuo pubblico.


Siamo ad un punto in cui la tecnologia “Virtual Reality” (VR), sta finalmente incontrando le aspettative di tutti. Grazie all’emergere di innovative piattaforme di realtà virtuale, dispositivi e soluzioni mobili, da Google Cardboard, Samsung Gear VR, e in alto fino all’esclusivo Valve Vive e Oculus Rift, la realtà virtuale può essere un’esperienza accessibile e assolutamente unica per chiunque.


La produzione di VR viene comunemente discussa come un mezzo per rivoluzionare il gioco, e l’intrattenimento in generale. Tuttavia, è anche sempre più in grado di fornire notevoli servizi nel panorama del marketing. A differenza di qualsiasi altro mezzo di comunicazione del marchio, può immergere completamente i partecipanti, in un mondo su misura, e creare una connessione personale originale e duratura.


La produzione di VR non ha rivali nella sua capacità di costruire ambienti virtuali, e il pubblico può viverli. Un progetto seguito da uno studio di produzione di realtà virtuale, è il modo migliore per un marchio, di essere in prima linea nell’immaginazione del pubblico.


L’utilizzo della realtà virtuale consente ai clienti di visualizzare e interagire con il prodotto, in modo memorabile, e da una prospettiva completamente nuova. È facile da usare, e non deve essere riprodotto attraverso dispositivi personalizzati: YouTube e Facebook sono entrambi in grado di mostrare la risoluzione 4K a 360 gradi, che è radicata nei video VR, quindi può essere accessibile a chiunque disponga di un dispositivo mobile moderno.


Siamo in grado di accompagnare il cliente sull’integrazione di contenuti VR, adattando il nostro lavoro alle sue esigenze.

QUAL’È LA REALTÀ MISTA E COME FUNZIONA?

L’avvento della Realtà Virtuale e Realtà Aumentata, e la sua sempre maggiore compatibilità con i dispositivi esistenti, porta sempre più consumatori alla ricerca di un’esperienza VR portatile.


La creazione di un’ App VR, è un modo brillante per le società, di incapsulare la propria identità, e combinarla con il fascino dell’interattività, e di una tecnologia all’avanguardia. Una delle differenze tra una normale App per smartphone e un’ App VR, è il modo in cui appare sullo schermo: senza Google Cardboard o un altro accessorio VR, il display mostra due video identici, affiancati. Con una cuffia, tuttavia, gli obiettivi deformano i due schermi in uno solo, creando un’immagine più ampia, senza dover regolare la messa a fuoco.


Poiché la produzione di App di realtà virtuale è ancora un nuovo campo, i nuovi sviluppi stanno emergendo con un ritmo incredibile. Sono già stati creati vari accessori, che possono portare l’esperienza VR, in direzioni ancora più coinvolgenti.


Usando le nostre conoscenze, siamo in grado di consigliarti sui modi migliori per utilizzare il video a 360° su un tuo prodotto, assicurandoci di ottenere il miglio risultato, e la migliore reazione da parte degli utenti.

Video 360°

La produzione di video a 360° ha cambiato il modo in cui percepiamo e interpretiamo i contenuti video.


Eliminando le prospettive fisse, e posizionando gli spettatori nel cuore dell’azione, il video a 360 ° ha reinventato l’idea della narrazione digitale. I video 360° hanno offerto al pubblico la libertà di scegliere il proprio punto di vista preferito, consentendo loro di cambiarlo senza problemi in qualsiasi momento.


Le regole vengono riscritte.

DAL 360° AL VR EXPERIENCE INTERATTIVO

La differenza nell’esperienza utente, tra video 360°, ed esperienza VR, può essere descritta come un viaggio da “storytelling” a “story-living”. Lo “storytelling” si applica al video 360°, presentando un’esperienza lineare in cui l’utente è un osservatore passivo. Con il video a 360° c’è un livello di immersione, ma l’utente non puo’ interagire pienamente con l’ambiente.


“Story-living”, d’altra parte, si applica all’esperienza VR (VRE), dove “experience”, la vera magia della VR, è più potente. La percezione di essere fisicamente presenti in un mondo non fisico, è una sensazione incredibilmente reale. All’interno di VRE, si puo’ interagire pienamente con l’ambiente in cui ci troviamo, si può anche camminare. Si è completamente immersi, veramente si vive la storia in cui ci troviamo. Il film tradizionale è una finestra su una storia, in VRE, siamo noi la storia.